Berlino, città esoterica dai mille volti

Berlino città dell’Espressionismo, dell’ arte, della musica: Ecco come viene di solito dipinta questa capitale così affascinante e così controversa. Eppure, io comincerei a toglierle le varie etichette perché Berlino, a mio avviso, è molto di più.

Qui si respira un clima molto “friendly” e in certi momenti è facile dimenticare che in che città ci si trova, perché qui c’è tutto e l’aria, oltre ad essere fortemente cosmopolita, è paradossalmente rilassata.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Prestando attenzione all’architettura, però,  non possiamo non renderci conto che ci si trova nella “città del muro”:  Nei quartieri residenziali della parte occidentale della città, ancora oggi si può notare un’influenza inglese, americana, francese, mentre la parte orientale, conserva, inevitabilmente, ancora i “casermoni” tipici del regime comunista.  Eppure il senso di rivalsa così spiccato, ha trasformato proprio qui  la “divisione” in “unione”:  Ho viaggiato in mezzo mondo… e sono certa che Berlino sia una delle città più ospitali che conosca.

fried

Friedrichstraße, la famosa strada berlinese, ricca di negozi, tra i quartieri Mitte e Kreuzberg, fino al 1989 era parte nella città ovest e parte nella Berlino est.  Il quartiere Mitte (centro) era Berlino est. In questa zona, oggi si può notare un’architettura contemporanea.

Cosa visitare a Berlino?

C’è sicuramente l’imbarazzo della scelta, anche se, credo sia una città più adatta per chi abbia voglia di “scoprire” in modo diverso un pezzo di storia e di una cultura particolare. I giovani Berlinesi non si annoiano di certo tra parchi incantevoli e locali di ogni genere in ogni “angolo nascosto” della città.

Passeggiando per le strade della metropoli, si respira un’atmosfera cosmopolita, ma, al contempo si vivono ritmi più lenti e tranquilli rispetto alle famose metropoli internazionali. Quest’atmosfera è impagabile.

Prendendo come riferimento la stazione di Friedrichstraße, potrete visitare i principali punti d’attrazione come la Porta di Brandeburgo distante a una sola fermata prendendo la S-Bahn ma, potete raggiungerla anche a piedi.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Poco distante c’è il Bundestag, il parlamento tedesco. Alle spalle troverete il maestoso Tiergarten. Nel parco, così come in tutta città, è possibile andare in bici. I turisti possono noleggiare biciclette a 10/12 euro per un intero giorno, trovandosi completamente a proprio agio tra le strade ordinate con piste ciclabili e grandi spazi per pedalare in piena tranquillità. Io consiglio questa modalità per spostarsi, un modo per entrare da subito nello stile di vita del posto.

SAMSUNG CAMERA PICTURESAlexander Platz è un’altra meta da non perdere. Qui si trova la torre della Televisione, un obelisco che ricorda il fascino della tecnologia degli anni sessanta, con richiami alla stagione dei viaggi spaziali. E’ possibile salire in cima, “nella palla panoramica” a 203 metri, in soli 40 secondi, per godere della vista globale della capitale tedesca. Gli ascensori, sostituiti negli anni ’90, viaggiano a una velocità di circa 6 metri al secondo.

L’isola dei Musei non è lontana da qui, la si può raggiungere a piedi o con qualsiasi mezzo si preferisca: tram, bus o S-Bahn. Si trova sul fiume Sprea e tra i vari musei, ricordiamo certamente Il Pergamonmuseum che, senz’altro, è uno dei più importanti musei archeologici della Germania e del mondo.

SAMSUNG CAMERA PICTURESOltre alle esposizioni greche e romane, c’è un’interessantissima area dedicata al Vicino Oriente. Grazie alle opere di acquisizione e scavo nel 1936 fu ricostruita la porta di Ishtar e la strada processionale. Molti pezzi provengono dagli scavi delle città di Uruk, (Babilonia), (Assur), (Zincirli, Tell Halaf e Toprakkale). Molte le tavole con bassorilievi di scrittura cuneiforme e sculture di statuette che celano visibilmente una parte della verità sulle nostre origini, ancora a noi ignota. Zecharia Sitchin, ricercatore sumerologo, contestato dalla scienza ufficiale per le sue teorie “diverse” sull’origine dell’uomo, fa spesso riferimento a questo museo nei suoi libri ed interviste, in quanto conserva oggetti e scritture che riguardano, secondo i suoi studi, la discesa in terra degli  Anunnaki, ET “nostri antichi creatori”.

Percorrendo 10 minuti a piedi in direzione sud, una piazza da non perdere è sicuramente Gendarmenmarkt: Qui affacciano le chiese gemelle del Deutscher Dom e Französischer Dom, e il Konzerthaus di Berlino. Consiglio di vederla di sera: Le luci soffuse di tutta la città, dovute al risparmio energetico, creano un’atmosfera magica ed esoterica.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Chi arriva a Berlino per la prima volta, ha certamente curiosità di vedere ciò che resta del muro abbattuto. Il pezzo di muro più lungo si trova di fronte alla stazione Ostbahnhof, raggiungibile, oltre che con i bus, con la S-Bahn (a mio avviso, molto più veloce e comoda). Oggi è un’opera di graffiti e arte contemporanea che racchiude un giardino sulla Sprea che a sua volta racchiude uno spaccio di prodotti biologici e cucina vegana.

photo12

SHOPPING “SECOND-HAND”

Per chi ama lo shopping particolare, escludendo, quindi, le boutique di Friedrichstraße, e i grandi magazzini (covo di turisti impazziti) dove  si trova roba globalizzata all’ennesima potenza, consiglio, senza ombra di dubbio, il quartiere Kreuzberg e in particolar modo Bergmannstraße.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Questo quartiere, un tempo, assegnato al settore di occupazione americano, e quindi a Berlino Ovest; era un quartiere di confine. Si trova immediatamente a sud-est del centro cittadino. Oggi, è noto per la forte immigrazione turca, ma anche per la presenza di artisti e studenti.

Chi ama l’ antiquariato, la musica, i vestiti vintage…. Si sentirà certamente nel paese dei balocchi. Qui la fanno da padrone i negozi di dischi di seconda mano o a buon prezzo, le boutique etniche e negozi di abiti usati e oggetti vintage. Lo shopping “second-hand” è di moda, ma lo è ancor più l’acquisto dei vestiti a kg! Salendo in uno dei palazzi di Bergmannstraße, potrete entrare in appartamenti completamente trasformati in grandi spacci di vestiti, borse e scarpe acquistabili a peso.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

VITA NOTTURNA

Nella Berlino sveglia 24h, si trovano ristoranti e locali aperti a qualsiasi ora: è possibile cenare dopo le 23, i night e le discoteche si riempiono non prima di mezzanotte, alcuni pub e caffè non chiudono mai.

I locali della Berlino Ovest sono molto classici, alcuni dei quali di lusso, frequentati da star e politici,  mentre quelli della Berlino Est sono sicuramente più alternativi e originali. La musica dal vivo (dal rock, al jazz, al blues fino alla musica da discoteca) è facile trovarla quasi tutte le sere nei più svariati club.

Qui un link che riporta un elenco dei principali locali berlinesi

MUSICA

berlin-philharmonicSe siete a Berlino e amate la musica non potete assolutamente mancare ad un concerto della Berliner Philharmoniker. Se siete fortunati, trovandovi in città di martedì, potrete assistere al Concert Lunch. Questo concerto è  gratuito e potete godervelo, facendo un break tra una visita e l’altra della città.  Non lontano da qui, raggiungendo Postdamer platz, vi troverete di fronte al Musiknstrumenten museum (Museo degli strumenti musicali).